Fracassession

FRACASSESSION (la band)
– Scuole ad indirizzo musicale: una pietra colorata nel caotico conglomerato del curricolo di studi musicali della scuola italiana.
– Violino, sassofono, pianoforte, percussioni: le quattro cattedre d’insegnamento scelte dal Collegio dei docenti in fase di attivazione del corso.
– Di Rosa, Colucci, Strappa, Damiani: i quattro insegnanti che per imperscrutabile destino o banalissimo caso si sono trovati ad insegnare nello stesso Istituto.
– Fracassession: sintesi musicale in chiave jazz-fusion-rock-progressive-frontiera di quanto precede, goliardica rielaborazione polisemantica del nome della scuola, titolata al benemerito personaggio locale, il fermano Giuseppe Fracassetti.

PHILOSOFUSION (l’album)
Immutabilità del tutto o incessante divenire, separazione fra soggetto e oggetto o indistricabile unione, trascendenza o immanenza, irripetibile linearità del tempo o eterna circolarità, la storia del pensiero filosofico si caratterizza da sempre per molteplicità di voci.
Che sia il darwiniano principio di variazione insito nella natura dei viventi a determinare tale e tanta multiformità di vedute? O il sempiterno processo dialettico, di cifra hegeliana, fra immancabili contraddizioni?
Intanto la vita scorre e noi siamo ottimisti, perché, come è accaduto per il mesozoico, anche l’antropozoico giungerà a compimento, possibilmente nel segno di qualche nobile idealità, piuttosto che della più prosaica economia del mercato.
Poi verrà forse il tempo di creature solidali e sagge.

Parmenides’ Cramps, Heraclitus’ Kithara, Galileo’s Telescope, Fichte’s Geese, Schopenhauer’s Dance, Darwin’s Garden, Marx’s Passport, Nietzsche’s Blues, Pavlov’s Samba, Freud’s dream.

I crampi di Parmenide, La cetra di Eraclito, Il cannocchiale di Galileo, Le oche di Fichte, La danza di Schopenhauer, Il giardino di Darwin, Il passaporto di Marx, Il blues di Nietzsche, La samba di Pavlov, Il sogno di Freud.